COME SALTANO I PESCI

Il Centro Culturale Rebora e la Scuola Paritaria Veronesi
invitano alla visione del film
 “COME SALTANO I PESCI”
 regia di Alessandro Valori

 

come_saltano_i_pesci
Proposto dal Cinema di Volano (Tn)

dalle ore  20.30 nei giorni:

  • venerdì 30/09 (alla proiezioni seguirà l’incontro con Simone Riccioni)
  • sabato 01/10
  • domenica 02/10

Come saltano i pesci è un piccolo film a tratti poetico e surreale […], garbato e prezioso anche per le interpretazioni degli attori, molto naturali in ruoli sicuramente preparati a lungo. Sono tutti bravi (e belli), ma è soprattutto un piacere trovare Maria Amelia Monti e Biagio Izzo in vesti di attori “seri”, così come lo è assistere alla performance di Maria Paola Rosini, la tenera ragazzina Down che agisce da saggia e spiritosa consigliera. Un valore aggiunto, infine, sta nella poco sfruttata ambientazione marchigiana, per una storia che per una volta non si svolge a Roma, ma ci ricorda che, nel bene e nel male, ci sono posti in Italia dove la vita ha ancora un altro respiro. (Daniela Catelli su www.comingsoon.it)

 

L’ANNFAS ha sostenuto in maniera eccezionale questo film, che “[…] si propone di riaffermare il rispetto della persona umana senza discriminazioni, il valore dell’accoglienza e la valorizzazione della diversità quale opportunità e ricchezza”. (Simone Riccioni, protagonista e coproduttore del film)

 

Pubblicato in Conferenze, Notizie | Commenti disabilitati su COME SALTANO I PESCI

Conversazione con Paolo Molinari

locandina18

 La Scuola G. Veronesi e il Centro Culturale Rebora
Propongono

Mercoledì 18 maggio, ore 20.30

Sala conferenze Fondazione Caritro (Piazza Rosmini, 5 – Rovereto)

 Paolo MOLINARI, insegnante e scrittore,

 ci accompagnerà in un viaggio avvincente:

 “NESSUNA COSA È PIÙ SORPRENDENTE DELL’UMANO” (Sofocle)

La lettura che apre il cuore e la mente:
viaggio nei miti antichi alla scoperta dell’uomo

 

Pubblicato in Conferenze, Senza categoria | Commenti disabilitati su Conversazione con Paolo Molinari

Concerto di Pasqua

concerto pasqua

CONCERTO DI PASQUA

Il Centro Culturale Rebora e la Corale Non Nobis Domine
presentano un percorso di canti e letture pasquali dal titolo:
Resurrexit, sicut dixit, alleluia

 

a Rovereto – Chiesa del Suffragio – sabato 02 aprile ad ore 20.45
a Merano – Chiesa S. Spirito – sabato 09 aprile ad ore 20.45

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Concerto di Pasqua

Rebora e la conversione

Segnaliamo l’editoriale su Il Sussidiario.net di lunedì 14 dicembre 2015 Rebora e la conversione

 

 

EDITORIALE
Rebora e la conversione
di Pigi Colognesi
lunedì 14 dicembre 2015

L’avventura poetica – e prima ancora umana – di Clemente Rebora è singolarmente avvincente.Giovane rampollo della borghesia milanese esprime tutto il proprio slancio ideale ed anche il suo scontrarsi con l’ottusità del circostante mondo imborghesito, parolaio, meschino, nella prima raccolta poetica, i Frammenti lirici del 1913. Poi la tragedia della guerra: la trincea, la decomposizione delle umanità e dei corpi, la paura e
l’insensatezza; ferito, torna nelle retrovie e viene riformato per le conseguenze fisiche e psichiche che si trascina dietro.
Nel dopoguerra progetta di scrivere (forse anche per distaccarsi, oggettivandola, dall’angoscia che il ricordo continua a provocare) un libro di poesie e prose sulla guerra; non riesce e si limita a pubblicare, nel 1922, la piccola raccolta dei Canti anonimi. Nel frattempo si butta nella professione di insegnante e nell’attività di conferenziere (apprezzatissimo, soprattutto dal pubblico femminile) che proclama alti ideali educativi e
spirituali legati alla tradizione mazziniana. Lentamente, però, si avvicina alla fede cattolica (era stato battezzato solo per convenienza sociale e cresciuto senza alcuna educazione religiosa) sia per personale riflessione sia per amicizie incontrate. A 45 anni riceve la cresima e dopo qualche mese decide che sarebbe diventato sacerdote
rosminiano……… continua a leggere  Rebora e la conversione

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Rebora e la conversione

IL MIELE E LA NEVE

IL MIELE E LA NEVE

  Centro Culturale Rebora, Famiglie per l’Accoglienza e Scuola G. Veronesi
Propongono 

IL MIELE E LA NEVE
Il ritorno di chi si era perso: l’avventura della Pars

Incontro con l’autore
SALVATORE ABBRUZZESE
Professore ordinario di Sociologia dell’Università di Trento

e con
JOSE’ BERDINI
Responsabile della Cooperativa sociale Pars

Giovedì 3 dicembre 2015, ore 20, 30
Rovereto – Sala Filarmonica – Corso A. Rosmini , 78

informazioni:
Segreteria Scuola Veronesi
Telefono 0464/434047
segreteria@scuolaveronesi.it
www.scuolaveronesi.it

Pubblicato in Conferenze, Libri | Commenti disabilitati su IL MIELE E LA NEVE

Incontro con Enrico Craighero

Incontro 20 novembre 2015

La Scuola G. Veronesi e il Centro Culturale Rebora
Propongono un incontro dal titolo

“Ognuno ha una favola dentro, che non riesce a leggere da solo. Ha bisogno di qualcuno che, con la meraviglia e l’incanto negli occhi, la legga e gliela racconti” (Pablo Neruda)

Rovereto – Auditorium Brione – via S. Pellico, 16
Venerdì 20 novembre 2015, ore 20, 30
relatore Enrico Craighero genitore ed educatore

informazioni:
Segreteria Scuola Veronesi
Telefono 0464/434047
segreteria@scuolaveronesi.it
www.scuolaveronesi.it

Pubblicato in Conferenze | Commenti disabilitati su Incontro con Enrico Craighero

GLI SCIENZIATI E LA SINDONE

Sindone


Gruppo Regina della Pace e Centro Culturale Rebora

Invitano all’ incontro:

GLI SCIENZIATI E LA SINDONE
Nuove scoperte sul sudario di Cristo

Relatore: prof. Giulio Fanti
professore di misure Meccaniche e Termiche all’Università di Ingegneria di Padova

Introduce p. Mario Pangallo, teologo rosminiano

Giovedì 18 giugno ore 20.30
Sala Filarmonica – Rovereto
 Corso Rosmini, 86 

Pubblicato in Conferenze, Senza categoria | Commenti disabilitati su GLI SCIENZIATI E LA SINDONE

Quel filo (inaspettato) tra Rebora e la vita

dalla rivista Tracce
tracce1

STRESA
Quel filo (inaspettato) tra Rebora e la vita
12/05/2015 – Tre giorni di studio trasformati in una riconquista. Un gruppo di ragazzi e insegnanti sono andati al Collegio Rosmini per verificare la provocazione di Giussani. Il ritorno? Un’esplosione di interesse. Anche grazie a quel poeta “nuovo”…

stresa

Il Collegio Rosmini di Stresa.
A Stresa, nell’affascinante scenario che offre il Collegio Rosmini, proprio davanti al Lago Maggiore e alle Isole Borromee, un gruppo di studenti di Abbiategrasso e Magenta ha vissuto tre giorni di studio insieme. È stata un’esperienza entusiasmante, come ogni volta in cui si scopre che il cristianesimo risponde ad un bisogno reale, un’urgenza posta dalla vita. È accaduto questo, dal 1 al 3 maggio: lo studio è stata l’occasione per verificare che Cristo, come diceva don Giussani, c’entra con la matematica, con ogni materia scolastica. E c’entra perché è reale. Studiando insieme, imparando gli uni dagli altri, o mettendosi a servizio, come abbiamo fatto noi insegnanti, tutti abbiamo capito un po’ di più che ci interessano lo studio e la realtà perché facciamo esperienza del rapporto con Cristo.

È stato evidente quando ci è accaduto qualcosa che non ci saremmo aspettati. Al Collegio Rosmini è sepolto Clemente Rebora, che trascorse qui gli ultimi e dolorosi anni della sua vita. Non sapevamo che tra i rosminiani vi fosse fratel Ezio Viola, che ha assistito Rebora, e a cui il poeta ha dettato alcune sue poesie. Quando lo abbiamo scoperto siamo andati a cercarlo, e gli abbiamo chiesto di raccontarci. Lui, schivo, all’inizio non avrebbe voluto: più volte ha ripetuto che noi ne sapevamo di più. Ma alla fine, per la nostra insistenza, ha accettato.

Domenica, dopo la messa, siamo andati alla tomba di Rebora: fratel Ezio ci ha raccontato del poeta, ha recitato a memoria Il pioppo, Dall’immagine tesa e Il notturno. E ha ricordato il giorno in cui don Giussani venne a Stresa, nel 1985, a parlare di Rebora e della sua poesia, che amava molto.

Un incontro inaspettato, che ci ha coinvolti e commossi tutti. Gli studenti non avevano mai sentito parlare di Rebora, ma sono rimasti lì ad ascoltare, incollati ad un uomo che testimoniava il valore del cuore dell’uomo. Così, è risultato evidente che non è per un amore alla poesia che ci eravamo messi ad ascoltare, ma per l’esperienza di autenticità della vita che stavamo facendo insieme. Nell’incontro con fratel Ezio Viola è scattata una curiosità, è esploso un interesse perché avevamo messo in gioco la vita. Tanto che l’incontro con fratel Viola è diventato per tutti un riferimento. Questo ci è successo in quei tre giorni: non un particolare gusto letterario, ma il desiderio di gustare tutto della vita.

Gianni, Abbiategrasso

dalla rivista Tracce

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Quel filo (inaspettato) tra Rebora e la vita

Incontro sull’educazione – LA DOMANDA COME VENTO IMPETUOSO

locandina MAIOLI.cdr

 

La Scuola G. Veronesi e il Centro Culturale Rebora

Propongono: INCONTRO SULL’ EDUCAZIONE
“LA DOMANDA COME EVENTO IMPETUOSO“
Autorevolezza dei genitori e libertà dei figli

Martedì 5 maggio 2015 ad ore 20.30
Rovereto, Sala della Filarmonica Corso Rosmini, 78

Conversazione con  VITTORIA MAIOLI SANESE
Psicologa della coppia e della famiglia

Informazioni:
Segreteria Scuola Veronesi
Telefono 0464/434047
segreteria@scuolaveronesi.it
www.scuolaveronesi.it

Pubblicato in Conferenze, Senza categoria | Commenti disabilitati su Incontro sull’educazione – LA DOMANDA COME VENTO IMPETUOSO

Mostra “Dalla mia vita alla vostra”

mostra giussani marzo 20150009

Il Centro Culturale Rebora organizza

“Dalla mia vita alla vostra”

Sabato 28 marzo 2015 
Palazzo della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto
Piazza Rosmini, 5 Rovereto

a partire dalle ore 14.30 nel loggiato
mostra su don Luigi Giussani

Alle ore 19 dello stesso giorno, nella Sala Conferenze
presentazione e visione, del DVD
Don Luigi Giussani. Il pensiero, i discorsi, la fede

Rovereto cultura

Pubblicato in Conferenze, Mostre, Senza categoria | Commenti disabilitati su Mostra “Dalla mia vita alla vostra”